Elogio al Rest Day!

Lo sapete qual’è il giorno migliore di allenamento che fate?
Ci avete mai fatto caso a quando riuscite davvero a spingere e finite il WOD stramazzati al suolo perché avete dato tutto?

Indovino? Magari il Lunedì… oppure il giorno dopo che avete fatto rest.

Ebbene si, dirò una cosa che è stata detta già più volte: il giorno di rest è importante quanto e anzi più di un giorno di allenamento.

Vi spiego come funziona: inizi la settimana alla grande, fai la class e vai bene, il giorno dopo sei ancora in forma e fai una buona performance. Il giorno successivo inizi ad essere stanco, questo spesso dipende dai workout fatti nei giorni precedenti ma anche dai tuoi impegni di vita quotidiana, allora vieni al box e ci sono due opzioni:

  1. Opzione “chissenefrega”: me la sento comunque io ho voglia e devo migliorare e poi oggi il wod mi piace e poi dai quando mi scaldo poi vado bene; 
  2.  Opzione “vado con calma”: oggi mi sento un po’ stanco, scelgo il livello un po’ più scalato, magari non spingo molto, chiedo al coach di variarmi un esercizio perché sento un po’ male ala spalla, non ho niente o forse si, ma meglio scalare l’esercizio, così non mi faccio male ma almeno mi alleno.

ECCO COMUNQUE VADA CHE SCEGLIATE L’OPZIONE 1 O L’OPZIONE 2 AVETE FATO UN CAZZATA!

Vi spiego perché.

Opzione 1: nella migliore delle ipotesi fate uno score che fa schifo (e poi venite a chiederci “ma come mai oggi non riuscivo a spingere? E poi oggi i pull up non mi venivano proprio ma non capisco perché..di solito vado bene, etc. etc”), nella peggiore ipotesi invece siete sulla buona strada per un infortunio (e poi ve la raccontate: tanto la spalla mi faceva male anche prima non cambia niente, metto un po’ di voltaren e via, io sono un duro, faccio crossfit, non sarà mica un dolorino a fermarmi).

Cosa penso di chi sceglie l’opzione 1: non avete capito un c@@o di cosa sia il CrossFit.

INTENSITY GEST RESULTS: L’INTENSITA’ PORTA I RISULTATI. Ma se sei troppo stanco non riesci a spingere bene allora l’ intensità cala, quindi quando fai uno score che fa schifo chiediti perchè: è davvero quell’esercizio che non ti viene o non hai spinto?! E se non hai spinto, ma volevi farlo, non potrebbe essere che non riuscivi? Sai, il tuo corpo non è mica stupido: prova fermarti e a rallentarti prima che tu ti faccia male, perché tende all’autoconservazione (mica scemo, eh?)

Opzione 2: vado con calma… e cosa ci sei venuto a fare…una passeggiata di salute?

INTENSITY GEST RESULTS: L’INTENSITA’ PORTA I RISULTATI. Se sei venuto a portare a spasso il cane otterrai i risultati di uno che porta a spasso il cane. Niente di più.

Eh, mi dite, ma io non riesco a non venire…sono “addicted” ormai! E chi ti dice di non venire?! Vieni, fai un giro, saluta gli amici, fai due chiacchiere, beviti un caffè, prenditi un’ora per te e per il tuo svago, ma fai che questa ora conti come un’ora del tuo migliore allenamento.

Ricordati che non è QUANTO ti alleni, ma COME ti alleni, e, ripeto, se nel tuo allenamento non c’è intensità, otterrai un decimo dei risultati che potresti ottenere dal CrossFit.

Quindi da domani cosa dovete fare? Eccovi una regola facile facile: 

NON ALLENARSI MAI PIU’ DI 3 GIORNI CONSECUTIVI

Il 4 giorno deve essere di riposo completo dall’attività fisica, a volte è possibile fare la corsetta della domenica, ma almeno 1 giorno di riposo completo alla settimana è la chiave del successo.

Se invece siete tra quelli che addirittura fanno più allenamenti al giorno questo post non fa per voi… quello arriverà in seguito e si chiamerà effetti dell’overtraining: come buttare nel cesso mesi di preparazione per la tua gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X