Quello che penso…

A cuore aperto….

Questa è una “lettera” aperta ai miei soci, che avevo scritto durante il primo lockdown.

Il lockdown per me è stato uno schiaffo a mano piena, un sentirsi dire “non puoi più fare quello che stavi facendo” e soprattutto uno stop al miglioramento di tutte le persone che ogni giorno venivano al box per migliorarsi e stare bene.

E’ passato un anno ormai da quando l’ho scritta, ma, se possibile, oggi è più attuale che mai, e spiega perchè ho scelto di fare questo lavoro, perchè ho scelto di aprire CrossFit Cervia.

 

Oggi vorrei parlarvi a cuore aperto. Sono qui da più di un anno ormai. Venire da una città caotica e veloce come Milano mi ha resa all’inizio ai vostri occhi “una persona agitata” ☺ E’ stato difficile per me rallentare i ritmi, per abituarmi in effetti a ritmi di vita senza dubbio più umani. Per riscoprire il piacere di parlare con le persone, per il gusto di fare due chiacchiere, senza perdere tempo, impiegandolo in rapporti personali e non in spostamenti in metropolitana…. In una città veloce come Milano questo “stato di grazia” è difficile da ottenere, e convertirmi non è stato facile dopo 20 anni di “dimensione Milano”… ma poco a poco ce la sto facendo (non posso dire di essere ancora riuscita), almeno così mi dite, non sono ancora un romagnola (diciamo che soprattutto con la pronuncia mi si sgama subito…) ma la passione per piada, cappelletti e la buona compagnia credo di averla senz’altro presa!

A Milano era tutto diverso? Si e no… quello che è uguale, che ci crediate o no, è il box. Avere un box di CrossFit è un’attività molto dispendiosa in termini di energia, e non ha un ritorno economico adeguato all’impegno, ma non ha eguali in termini di soddisfazione personale. Non si apre un box per fare i soldi, si apre per passione. Questo mi ha spinto nel 2014 a Milano e questo mi ha spinto lo scorso anno a trasferirmi qui. E’ stato per me doloroso lasciare tutti i miei “bambini” al box di Bicocca, e se devo dire la verità è un dolore che porterò sempre in piccola parte nel mio cuore, ma ho guadagnato voi: un gruppo di gente divertente e aperta, che ogni giorno dimostra che la scelta che ho fatto è quella giusta!

Ogni giorno quando entro al box vi vedo crescere, migliorare, sudare, incazzarvi, rattristarvi, litigare con un esercizio, metterci l’anima, e devo dirvi che questo piccolo microcosmo è più di quello che si chiama “famiglia”. E’ un posto dove puoi dare quello che hai, e sarà sufficiente, ma tanto darai di più di quello che credi. Questo microcosmo ti aiuta ad essere più sicuro di te stesso anche fuori da qui. Questo microcosmo ti fa sentire in grado di arrivare fino alla luna, solo perché hai salito una rope☺

In questo microcosmo nascono ogni giorno amicizie, amori e rivalità sportive. Questo microcosmo è vita, vera.

Perchè ho scelto questo lavoro:

  • Per vedervi cambiare taglia 
  • Per vedervi entrare con scarsa stima di se stessi e ora a divertirvi sollevando dei pesi
  • Per fare saltare un box alto 50 cm a chi non riusciva nemmeno a saltare un marciapiede
  • Perché quel box è più di un box: è un ostacolo che hai superato!
  • Per vedere uno squat sotto il parallelo fatto da chi a malapena riusciva a piegarsi su una panca alta
  • Per sentirmi dire che le scale che facevate con il fiatone e adesso le fate due gradini alla volta
  • Per vedervi fare il tifo a chi arriva ultimo, che poi ultimo non è arrivato, perché dagli applausi sembra che abbia vinto qualcosa
  • Per vedervi felici di quello che siete quando siete qui e quello che sarete fuori

Potrei andare avanti ore…. Quello che facciamo qui non è un corso per stare in forma, è farvi entrare in una nuova dimensione di vita, dove si sta bene, si migliora, si cresce, insieme.

E chi ci riduce ad una palestra, ci offende.

Se siete felici qui, questo è il vostro posto, potete affidarvi a noi, abbiamo tanti progetti per farvi crescere ancora.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X